sabato 7 luglio 2012

.. Comprando comprando!

Questi ultimi post sono per voi, amanti come me, dello SHOPPING ANTIDEPRESSIVO e visto  anche l'arrivo dei Saldi!.... Martedi' saro' a Parma per un concorso e nella crisi del "oddio come mi pettino.. Come mi trucco.. Cosa mi metto" sto facendo una vera e propria full immersion nei negozi ed ho già fatto qualche piccolo acquisto e  un salto dalla mia estetista di fiducia ,che non guasta mai.. Ma voi per un concorso.. Per una bella occasione, come vi truccheresti e come vi piacerebbe apparire , soprattutto se poi c'e' anche la possibilità' di qualche scatto fotografico???

ARTICOLO PRESO DALLA RIVISTA FOCUS :
Uno studio americano dà ragione al luogo comune: facciamo shopping nel tentativo di scacciare tristezza e umore nero. Ma non è una soluzione, anzi. (Andrea Porta, 17 aprile 2008) 

Se vi sentite tristi o siete in una giornata "un po' così", evitate di consolarvi andando a fare shopping in centro: potreste trovarvi col portafoglio vuoto. Una ricerca ha mostrato infatti che l'opinione comune secondo cui lo shopping è un'attività antidepressiva ha qualche fondamento. Cynthia Cryder, della Carnegie Mellon University (Pittsburgh, Usa), ha condotto una ricerca su due gruppi di persone di età compresa tra i 18 e i 30 anni. Al primo gruppo è stato mostrato un cortometraggio particolarmente triste, al secondo un filmato neutro. Coinvolti poi in simulazioni di acquisti, i soggetti hanno mostrato comportamenti decisamente diversi: chi aveva visto il "film triste" era disposto a spendere anche il triplo per acquistare uno stesso prodotto rispetto a chi aveva assistito all'altra proiezione. 

Egoismo e tristezza. I risultati sono stati successivamente incrociati con un altro fattore: la tendenza ad assumere atteggiamenti egocentrici ed egoistici, misurata contando la ricorrenza di parole come "io", "me", "mio" eccetera all'interno di testi che i soggetti dovevano scrivere nel corso dell'esperimento. Secondo la ricercatrice la tendenza all'infelicità e al ripiegamento su noi stessi sono fattori decisivi: ci spingerebbero infatti a svalutare noi stessi e ciò che possediamo, e a indurci alle spese più folli nel tentativo di migliorarci. E, secondo la Cryder, questa risposta emotiva non riguarda solo il guardaroba o i gioielli: anche gli investimenti, o spese ancora più consistenti, possono risentire del nostro umore. 











8 commenti:

  1. carinissima la borsa teschiosa :)

    RispondiElimina
  2. è proprio vero, quando si è depresse lo shopping andrebbe evitato :D

    Kiss Alessia

    THE CHILI COOL


    FACEBOOK

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e invece noi ci buttiamo a capo fitto hihihi!

      Elimina
  3. Io ad esempio devo essre del giusto umore per fare buoni acquisti, se mi gira male non combino niente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. idem io rischio anche di comprare cose inutili!!!

      Elimina
  4. Bel post!Io fare shopping costantemente,soprattutto online!Bisongnerebbe invece fare uno shopping "intelligente"!xD

    RispondiElimina